Sono stanca di sopravvivere

Sta passando un’altra estate. Puntualmente, mi trovo sul dondolo a farmi cullare dalla brezza estiva, in una notte stellata. Lascio la mia casa in città, perché l’afa estiva mi deturpa. Trovo rifugio in campagna, nel piccolo paese dove sono nata. Puntualmente, qui. Non sono mai stata scaramantica, ma sto maturando la consapevolezza che ognuno sia indissolubilmente legato a un destino preciso. I giochi artificiosi del fato – mi dico. E il mio destino sembra, indissolubilmente, legato alla scrittura. Che scriva bene, lo so. Vengo, quotidianamente, lodata per questo. E poi? Poi, magari, sono pure un tipo. Ma sono, costantemente, china sui libri. O meglio, li scrivo. Nel gergo, quella che si definirebbe una vera secchia. Per un progetto dato alle stampe, ce n’è un altro che aspetta di essere terminato. Poi, una sensazione solletica la mia anima. Il tempo mi sta sfuggendo di mano, strappa gli attimi alla mia giovinezza. Eppure ho vissuto cento, mille vite. Eppure, sono satura di istanti unici. Il tempo continua a trascorrere, la vecchia audacia si è consumata. Forse è ora di tornare a vivere. Acquistare un biglietto, buttarsi nella mischia, appassionarsi ancora. Sono stanca di sopravvivere.

Un pensiero riguardo “Sono stanca di sopravvivere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.